motore atomico al torio 2011

auto con motore al torio L ’auto a energia nucleare potrebbe essere presto realtà.
Combustibile utilizzato il torio.
Il progetto  di un gruppo di ricercatori americani della Laser Power System, sarebbe infatti in una fase avanzata di sviluppo e potrebbe presto portare alla creazione di una concept car.
Charles Stevens è un inventore di Power Systems Laser .
La sua idea è quella di sostituire il motore a benzina con un generatore elettrico che non richiede una batteria.
Egli propone l'uso del  torio (elemento radioattivo estremamente abbondante in India e fortemente “sponsorizzato” dal premio Nobel Carlo Rubbia che in diverse occasioni ne ha auspicato l’utilizzo negli impianti nucleari di ultima generazione. centrali nucleari al torio) in combinazione con un laser di calore ( non di luce) e mini turbine che facilmente producono abbastanza elettricità per alimentare un veicolo. 
La combinazione di un laser, materiale radioattivo, e mini-turbine potrebbe suonare come una soluzione alternativa complicato per riempire il serbatoio del gas, ma c'è una caratteristica che lo vende come una soluzione alternativa.
Stevens ha messo a punto un  motore da 250MW al  torio dal peso di 227kg, al fine di alimentare una macchina tipica strada.

All'interno di tale sistema 1 grammo di torio produce l'equivalente di 7.500 litri di benzina.
Quindi,  con 8 grammi di torio,  il veicolo passerà l'intera  vita senza bisogno di essere ricaricato,
mentre Il motore dura così a lungo  che potrebbe essere preso da un veicolo e utilizzati in un altro  quando sarà  usurato.
I problemi da superare sono la radioattività e l'estrazione del torio.
L'inventore afferma che la radioattività può essere facilmente contenuta con un foglio di alluminio. Per quanto riguarda l'estrazione, le riserve ci sono, con 440.000 tonnellate solo negli Stati Uniti, e molto più abbondanti in india, abbiamo solo bisogno delle strutture minerarie per estrarre in quantità sufficienti.
Ammette inoltre che il  più grande ostacolo non è il torio e gli aspetti laser del sistema, ma le mini-turbine che devono essere abbastanza piccolo da stare all'interno di un veicolo durante la generazione di energia elettrica sufficiente.
Nonostante tutto, Stevens è convinto che sarà lui a avere un prototipo funzionante entro il 2014 e il potenziale non solo di sostituire, ma migliorare i motori a benzina..
I consumi che un’auto alimentata a torio potrebbe garantire: l’esigua quantità di 8 grammi di torio, infatti, permetterebbe di percorrere 482.800 Km.   e aggiungiamo che la manutenzione del propulsore andrebbe effettuata ogni 100 anni, allora la notizia diventa davvero interessante.
 il sito laser power system purtroppo con poche notizie
il vecchio sito del 2009   con tante idee e documenti ma niente prove.