anguilla elettrica di Forste

da GALVANI NEWS http://www.bitnick.it
Fidandomi della testimonianza di Paolo Brenni, al Clarendon Physics Laboratory di Oxford c, oltre al più noto campanello De Luc (che funziona ininterrottamente dal 1840, un vero record entrato nel Guinnes dei primati), anche un pendolo Zamboni
Contrariamente a quanto da me supposto questi dispositivi non sono provvisti di una messa a terra.
Ciò tuttavia credo che non infirmi la congettura avanzata nella News precedente circa lenergia atmosferica captata dalle pile a secco, pila di Volta compresa, per il loro funzionamento.
Così come o radio che captano segnali senza nè¨ terra nè¨ antenna, perchè escludere che possano esistere pile che catturino una qualche radiazione energetica?
Un esempio, abbastanza eloquente, pu essere languilla elettrica di Forster (vedi immagine), una delle tante derivazioni, ho scoperto ultimamente approfondendo le mie ricerche, della colonna elettrica di De Luc. formata da una collana di rondelle esattamente come la pila a secco con cui lho messa a confronto, e riesce a fornire, ma per così dire a vuoto (nel gergo elettrotecnico), alcune migliaia di Volt