massaggio cranio sacrale

La tecnica del massaggio cranio-sacrale si basa sulla fluttuazione ritmica del liquido cefalorachidiano.
Il liquido cefalorachidiano (denominato anche liquor) è un fluido trasparente che permea tutto il sistema nervoso centrale (SNC) e lo mantiene in sospensione, proteggendolo, nutrendolo e contribuendo alla regolazione della pressione intracranica.
Le parti anatomiche su cui agisce il massaggio cranio-sacrale sono:
- Le membrane meningee
Le strutture ossee su cui si inseriscono le membrane meningee
- Le altre strutture di tessuto connettivo non ossee strettamente collegate alle membrane meningee
- Il liquido cefalorachidiano
- Tutte le strutture connesse alla produzione, al riassorbimento e al contenimento del liquido cefalorachidiano
Il sistema cranio-sacrale è influenzato dai seguenti sistemi e apparati che a loro volta sono influenzati dal sistema cranio-sacrale:
- Apparato locomotore
- Apparato respiratorio
- Sistema nervoso
- Sistema circolatorio
- Sistema linfatico
- Sistema endocrino
Massaggiando con molta delicatezza le ossa craniche e la colonna vertebrale, è possibile ripristinare l'equilibrio del corpo, migliorare la respirazione e la postura. Inoltre sul cranio esistono vari punti (Bennet) che corrispondono ad altrettanti organi correlati.
Il massaggio cranio-sacrale nonostante porti la dicitura "massaggio", prevede un tocco molto leggero. E' proprio grazie a questo approccio così delicato che l'operatore stabilisce una sintonia con il ritmo cranio-sacrale. Ottimo come trattamento anti-stress, scioglie tensioni e rigidità, inoltre riequilibra postura, muscoli, apparato gastroenterico e migliora la respirazione.
Silenzio e ascolto: sono le due parole chiave di questa tecnica.
L'operatore stabilisce un contatto rispettoso con il corpo della persona trattata. Questa sintonia permette di avere ottimi risultati, quindi è importante avere stima e fiducia nel proprio operatore. Il trattamento si svolge con la persona abbigliata con vestiti comodi, si prediligono comunque i tessuti naturali (lino, cotone, seta e lana) che permettono un maggiore contatto a livello energetico. Tuttavia questa condizione non è obbligatoria, se qualcuno si sente maggiormente a suo agio con abiti sintetici non è tenuto a forzare la sua natura. Una costrizione del genere può diminuire sensibilmente lo stato di rilassamento in quanto la persona può sentirsi a disagio e obbligata a forzare la sua natura.
La persona trattata viene fatta accomodare su un lettino terapeutico o su un tatami. L'operatore può effettuare il trattamento stando in piedi o seduto, a seconda delle necessità del momento. Alcuni tocchi vengono effettuati da seduti per agevolare l'operatore nei movimenti che comprendono delle leve leggerissime che necessitano una postura particolare.
Si possono effettuare delle sedute di massaggio cranio-sacrale sia per i motivi fisici citati in precedenza (anti-stress, sciogliere tensioni e rigidità, riequilibrare postura, muscoli, apparato gastroenterico e migliorare la respirazione), sia a scopo preventivo, ovvero per preservare il benessere psicofisico ed energetico, così da mantenere la buona salute e un aspetto certamente più giovanile anche con l'avanzare dell'età. Meno stress vuol dire meno tossine nel corpo, mente sveglia,dinamica e giovane.

Ayurvedico

Berbero

Breuss

Californiano

Cioccolato

Connettivale

Coreano

Craniosacrale

Digitopressione

Garshan

Hammam

Hawaiano

Kalari
idro
Idrosonico

Infantile

Linfodrenaggio

Pene

Pietre calde

Pindasweda

Piede

Polinesiano

Prostata

Reiki

Sensuale

shantala

Shiatsu

Svedese

tantrico

taurumi

thaimassage

tribe massage

TuiNa

vaginale

yoni

Watsu